HOME/NEWS




CONTATTI E ORARI


LIBRERIA ANTIQUARIA | SVSB EDITORE



 
COLLANA Concilium Typographicum
COLLANA I fiumi e le terre
COLLANA I quaderni dei poeti illustrati
COLLANA Il granaio della mente
COLLANA Impronte d'inchiostro
CERCA



 

14 novembre 2013
Dieci piccoli Saba






Un evento letterario, un unicum della letteratura italiana del Novecento: due poeti, Umberto Saba e Virgilio Giotti, una Libreria, il famoso antro del poeta, una città, Trieste, un cenacolo di amici da Italo Svevo a Bruno Pincherle ed infine dieci piccoli libretti inediti del Canzoniere, tutti dattiloscritti e firmati da Saba, tutti pensati graficamente da Giotti.

Dieci piccoli Saba, titolo che richiama il giallo Dieci piccoli indiani di Agata Christie, è la mostra che si aprirà il 14 novembre alle ore 18.00 presso la Casa dei Libri di Andrea Kerbaker (Milano, via Largo De Benedetti 4) curata con la Libreria Pontremoli e la Libreria antiquaria Drogheria 28. La mostra è accompagnata da un catalogo di estrema finezza, stampato in soli 200 esemplari.





READ MORE





04 ottobre 2013
Rossetti Vintage






Venerdì 4 ottobre, ore 18.00!

Vi sono libri antichi che riesci a trovare setacciando bancherelle, ammansendo robivecchi, immergendoti in cantine inviolate, seducendo antiquari che spacciano per introvabili i libri che loro solo hanno trovato; detto questo è più facile trovare una delle ottanta copie de Il porto sepoltodi Giuseppe Ungaretti del 1916 che l’ultimo romanzo di Lisa Corva, scrittrice e giornalista di D Repubblica e di Gioia!, Ultimamente mi sveglio felice edito da Baldini & Castoldi nel 2012. Ma perché è veramente introvabile? E’ stato sequestrato come Ragazzi di vita di Pasolini? E’ stato censurato come le poesie erotiche di Giorgio Baffo? L’autrice, non contenta del prodotto, ha comperato tutte le copie? No, nulla di tutto questo ma una cosa che uno scrittore mai si augurerebbe: l’editore è fallito e tutte le copie del suo romanzo, come di altri scrittori, sono stati ritirati dal mercato.

Da qui l’idea di presentare nella Libreria antiquaria Drogheria 28 (Via Ciamician 6), in collaborazione con il Circolo dei lettori (novità assoluta a Trieste) e il blog Good morning Trieste (e con un manifesto che prende a prestito copertine celebri degli anni 20-30 e una illustrazione moderna di Laura Leita), il Libro, messo sotto una teca, il giorno 4 ottobre 2013 alle ore 18.00, alla presenza dell’autore che parlerà della sua vicenda con Arianna Boria, giornalista de Il Piccolo e con un piccolo excursus sui cosmetici di Michela Messina. Ma siccome il caso merita il degno rispetto l’autrice incontrerà i suoi lettori per parlare, partendo dalla trama del suo introvabile romanzo, del primo rossetto, del primo profumo e del primo libro della propria vita: e non poteva essere altrimenti visto che il tutto si svolge in una vecchia drogheria del 1928 dove sono stati ritrovati e conservati profumi, rossetti, pettini, ciprie ... e ora libri, introvabili!

Vedi: http://www.lisacorva.com/it








01 settembre 2013
Intervista per Vita Nuova






La figura del collezionista a Trieste, il mercato librario, l'apertura di una nuova libreria: questi sono alcuni temi dell'intervista data a Corinna Opara di Vita Nuova (30 agosto 2013) nella quale si parla anche dei programmi futuri (mostre, presentazioni).





READ MORE





10 agosto 2013
Carte animate di Fabio Dose






Fabio Dose, triestino di nascita e di formazione, vive attualmente tra Trieste e Bruxelles. Le sue opere di carta, fatte a mano e pensate secondo il metodo di Bruno Munari, sono dei giochi per adulti mascherati da bambini: abecedari sotto forma di leporelli, buste con animali e piante che prendono vita, aeroplani degni del Barone Rosso ed anche libri che si lasciano manipolare e addomesticare. Le sue opere sono in esclusiva in vendita presso la nostra libreria antiquaria.





READ MORE





29 luglio 2013
Svevo giocherellone






Nel numero più che unico e raro "Il Veglione del giornale" del febbraio del 1914 compaiono sei raccontini con freddure anonime. Nella biblioteca di Cesare Pagnini si è ritrovato quel numero ma con l'indicazione della paternità dei racconti: Ettore Schmitz, così appone la sua firma in calce ai componimenti. Uno Svevo giocherellone!





READ MORE




PREV    2    NEXT   

   
login